Nulla da fare alla Domus

Cagliari-Inter 1-3

Nerazzurri in vantaggio con Darmian. Nella ripresa raddoppia Lautaro. Lykogiannis accorcia le distanze. Ma l'attaccante argentino va ancora a segno.

Cagliari-Inter 1-3
cagliari calcio
il prato della unipol domus

Adesso la strada verso la salvezza è davvero stretta. 

Troppa la differenza di tasso tecnico tra Inter e Cagliari. Alla fine la squadra di Agostini ha perso per 1 a 3.

Nella bolgia della Domus, al 12' subito vantaggio dell'Inter con Skriniar ma l'arbitro Doveri annulla per fallo di mano. Poco dopo conclusione pericolosa di Marin per i rossoblù: la palla lambisce il palo. Poi al 26' l'Inter passa. Cross di Peresic da sinistra, dalla parte opposta irrompe l'accorrente Darmian che di testa batte Cragno.

Nella ripresa trascorrono sei minuti e su imbeccata di Barella, Lautaro raddoppia. Lykogiannis accende le speranze della Domus accorciando le distanze con un gran tiro sotto l'incrocio dei pali, ma Lautaro chiude la gara al '85 pennellando in rete un assist di Gagliardini a conclusione di una bruciante ripartenza.

Adesso resta solo una gara al Cagliari, quella esterna contro il Venezia già retrocesso. Ma la Salernitana è a +2 e giocherà in casa contro l'Udinese, squadra senza particolari obiettivi a questo punto.