La discesa in B è il frutto di decisioni societarie sbagliate

Cagliari, una retrocessione meritata

A Venezia rossoblù paralizzati dalla paura e dall'ansia. Deludono anche Pavoletti e Joao Pedro

Cagliari, una retrocessione meritata
Ansa Foto
I giocatori del Cagliari al termine della partita di Venezia

L'ultima stazione della Via Crucis è Venezia, dove il Cagliari annaspa e poi affonda, prigioniero dei propri limiti, tecnici e soprattutto mentali. Da Salerno era arrivata un'offerta che non era possibile rifiutare, ma i rossoblu sono riusciti a rifiutarla, dopo un primo tempo paralizzato dalla paura e una ripresa marcata dall'ansia, quando sarebbe bastato un minimo di lucidità per tornare in Sardegna con una salvezza immeritata. 

 

 

 

 

 

La disperazione di Joao Pedro Ansa Foto
La disperazione di Joao Pedro

La cronaca della partita è tutta nell'impegno del Venezia, che non regala nulla, da codice d'onore dello sport, e nella goffa e affannosa ricerca del Cagliari, a caccia di una sola, maledetta, rete, che avrebbe garantito la serie A. Ma le coordinate della porta avversaria restano un mistero insondabile, e l'unico ad avvicinarsi è Raoul Bellanova, che trova sulla propria strada il carneade finlandese Mäenpää.

Tifosi al seguito del Cagliari Ansa Foto
Tifosi al seguito del Cagliari

I numeri alla fine reciteranno 31 tiri, ma sono cifre che ingannano, perché si tratta in buona parte di atti mancati: a tradire sono tanto Pavoletti quanto il totem Joao Pedro, e il tardivo ingresso di Pereiro non è il deus ex machina.

 

 

La disperazione di Alessio Cragno Ansa Foto
La disperazione di Alessio Cragno

Cala il sipario, e la retrocessione in B è la logica conseguenza di decisioni societarie scellerate, dal precoce esonero di Semplici, mai apprezzato dal patron, all'investimento su Mazzarri, fino alla disperata soluzione interna. Il presidente Giulini litiga con la stampa e conferma l'intenzione di andare avanti. Probabile la conferma del ds Capozucca: sul proprietario della panchina, invece, il dibattito è prematuro.
 

La contestazione dei tifosi verso la società Ansa Foto
La contestazione dei tifosi verso la società