Ultima chance

Venezia-cagliari, 500 tifosi pronti alla trasferta

Sette i precedenti in serie A: tre vittorie per i lagunari, una sola per i sardi nel campionato 1966-67.

Venezia-cagliari, 500 tifosi pronti alla trasferta
Ansa
Alessandro Agostini

Almeno 500 tifosi rossoblù seguiranno la squadra per la trasferta di Venezia, dove andranno in scena gli ultimi 90 minuti della serie A 2021-22. Vincere al Penzo è l’unica opzione a disposizione del Cagliari per garantirsi la permanenza nella massima categoria, ma non basterà. In contemporanea circa 600 chilometri in linea d’aria più a sud si svolgerà l’altra partita decisiva per il futuro dei sardi: se all’Arechi la Salernitana ottenesse i tre punti contro un’Udinese che non ha più nulla da chiedere al campionato, per i rossoblù si aprirebbero inesorabilmente le porte della serie B.

 

Al di là di quello che faranno i rivali, gli uomini di Agostini, però, devono innanzitutto pensare a fare la propria parte. Il Venezia, per quanto retrocesso, scenderà in campo motivato a salutare con onore davanti al proprio pubblico la Serie A, dove è ritornato in questa stagione dopo ben 21 anni di assenza. I precedenti contro i lagunari nel massimo campionato non sono incoraggianti: il Cagliari ha infatti perso in tre occasioni, ottenendo un unico successo nell’epoca d’oro della seconda metà degli anni Sessanta: un 4-0 frutto della doppietta di Riva e delle reti di Boninsegna e Greatti. Tre i pareggi, l’ultimo nella sfida d’andata alla Domus con il gol di Busio in pieno recupero che costò al Cagliari quei due punti che -ironia della sorte- gli avrebbero invece offerto la salvezza aritmetica con la classifica di oggi.