Traffico illecito di rifiuti speciali,18 indagati

Operazione dei carabinieri a Villasor: sequestrata una maxi discarica allestita nelle palazzine occupate abusivamente accanto all'ex zuccherificio

Traffico illecito di rifiuti speciali,18 indagati
Ansa
ANSA

Nonostante non avessero alcuna autorizzazione e non fossero iscritti nel registro dei gestori ambientali erano diventati il punto di riferimento della zona del Sud Sardegna, Medio Campidano e della periferia nord di Cagliari, per il recupero di ferro e rame attraverso lo smaltimento di rifiuti degli stessi. Un gruppo criminale che aveva base operativa nelle palazzine occupate dell'ex zuccherificio "Eridania" di via Togliatti a Villasor. 

I carabinieri hanno messo fine alla loro attività illegale, sequestrando le aree trasformate in discariche abusive vicino alla palazzine occupate, sequestrando i furgoni per il prelievo e il trasporto dei rifiuti e indagando 18 persone. Si tratta di 7 uomini di origine marocchina, 6 bosniaci, di cui 3 donne e 5 italiani. Per sette di loro è scattato anche il provvedimento di divieto di dimora nel comune di Villasor. 

Questo il bilancio dell'operazione, denominata "Green Villas", condotta dai carabinieri della Compagnia di Sanluri. Gli indagati devono rispondere di reati ambientali connessi alla gestione illegale e allo smaltimento di rifiuti speciali con appiccamento di incendi di materiali inquinanti, finalizzato al recupero e alla ricettazione di ferro, alluminio e rame.