La decisione dell'AOU

Il servizio di emergenza-urgenza sospeso all'ospedale Marino di Alghero

Ortopedici costretti a fare da rianimatori nel caso i pazienti si aggravino. I sindacati chiedono la revoca della decisione

Il servizio di emergenza-urgenza sospeso all'ospedale Marino di Alghero
ansa
Il reparto di rianimazione

All’ospedale marino di Alghero gli ortopedici e i fisiatri si troveranno presto a fare da rianimatori.


Il direttore sanitario dell’AOU di Sassari ha infatti disposto la sospensione del servizio di emergenza-urgenza svolto dagli anestesisti e rianimatori. Negli ultimi mesi ci sono stati infatti pochi interventi di questo tipo: l’attività chirurgica ortopedica è sospesa per la messa a norma del blocco operatorio, e infine il numero di pazienti COVID si è progressivamente ridotto.


Una decisione giustificata dai numeri ma che potrebbe portare a situazioni delicate, con pazienti che dovranno essere trasferiti a Sassari ed ortopedici nel ruolo di rianimatori. “La nostra preparazione non è sufficiente”, dicono molti di loro.


Il sindacato Anaao-Assomed ha scritto all’azienda ospedaliero universitaria chiedendo l’immediata revoca della disposizione.  I dirigenti medici si riservano di agire in ogni sede competente a tutela della sicurezza dei colleghi.