Allerta arancione in mezza Sardegna

Infuria la polemica tra operatori dell'antincendio e Regione sul bando per il pattugliamento delle strade

Allerta arancione in mezza Sardegna
Tgr Sardegna
Elicottero antincendio in azione

Ancora massima allerta in gran parte dell'isola per il rischio incendi. Bollino arancione in particolare nel centro-sud Sardegna. Ieri intanto sono stati 14 i roghi fronteggiati in 24 ore in Sardegna, con le squadre a terra di forestale, vigili del fuoco, barracelli, personale di Forestas e volontari, ma anche in due casi con i mezzi aerei . Alla Maddalena sono andati in fumo 2mila metri quadri di macchia mediterranea. Qui è dovuto intervenire un elicottero. Nelle campagne di Macomer un secondo incendio ha devastato un terreno coltivato a pascolo. Anche in questo caso è intervenuto un elicottero per domare le fiamme. La macchina antincendio ha lavorato a pieno ritmo in questi giorni per affrontare i tanti roghi divampati nell'isola in stato di allerta. 

E mentre il lavoro nelle campagne continua infuria la polemica sul bando della Regione sul pattugliamento stradale. "Si tratta di una privatizzazione del servizio", hanno denunciato le associazioni di volontari che chiedono la sospensione del bando. Sulla stessa linea anche altri operatori impegnati contro i roghi. "Non c'è intenzione di privatizzare - ha risposto l'assessore dell'Ambiente Gianni Lampis -, ma si tratta di una soluzione ad una necessità che si è creata". Per l'assessore né le associazioni né la regione hanno a disposizione, nel breve periodo, i mezzi necessari per garantire il servizio.