Solinas: "Le associazioni dovranno garantire un servizio fondamentale

Revoca del bando a privati su pattuglie stradali

La Regione, "nessuna intenzione di privatizzare il servizio"

Revoca del bando a privati su pattuglie stradali
Ansa
ANSA

Nella lotta ai roghi, si va verso la revoca del bando per il servizio di pattugliamento stradale. Parola del presidente della Regione Christian Solinas che in una nota precisa: "Accogliendo le osservazioni che sono arrivate dal mondo del volontariato, ho deciso, in accordo con l'assessore della Difesa dell'ambiente, di valutare la revoca e la rimodulazione". 

Il governatore annuncia un nuovo testo da sottoporre al Consiglio regionale e da approvare in tempi brevissimi (come assicurato dal presidente dell'Assemblea Michele Pais) che possa consentire l'affidamento alle associazioni di volontariato e alle compagnie barracellari. 

L'assessore Lampis, anche in relazione alle polemiche dei giorni scorsi, ha ribadito che "non sussisteva alcuna volontà di privatizzare il servizio del pattugliamento stradale. Ma, piuttosto, la ferma volontà di non pregiudicare l'attività delle associazioni con un ulteriore servizio, aggiuntivo a quello che sono già impegnate a garantire attraverso i loro Piani operativi antincendio. 

A Sinnai l'assemblea dei volontari per discutere della mobilitazione annunciata contro l'ipotesi di una "privatizzazione".