Insularità, traguardo raggiunto

Via libera definitivo alla Camera, voto storico. Festa nella politica sarda

Insularità, traguardo raggiunto
ANSA
L'aula di Montecitorio

Via libera definitivo e unanime dell'aula della Camera alla proposta di legge costituzionale per il riconoscimento in Costituzione delle peculiarità delle isole e il superamento degli svantaggi derivanti dall'insularità. I voti a favore sono stati 412, nessun contrario, un astenuto. Il risultato della votazione è stato salutato da un applauso unanime dell' Assemblea.

Grande soddisfazione nella politica sarda. “Abbiamo cambiato il corso della storia: oggi il parlamento ha espresso la volontà di riconoscere i diritti delle isole. Da questo momento in avanti la Sardegna e tutte le isole d’Italia hanno gli stessi diritti, riconosciuti dallo Stato, e la possibilità di avviare quel cambiamento necessario per superare gli handicap che fino a oggi ne hanno frenato lo sviluppo”, è il commento a caldo del presidente della commissione speciale per l’insularità e del comitato promotore per l’insularità in Costituzione, Michele Cossa.

“La Sardegna è oggi più forte e capace far valere diritti troppo a lungo negati, per avere giuste compensazioni degli svantaggi che la condizione insulare comporta”, ha detto il Presidente della Regione Christian Solinas.