Revocato il bando della discordia

Volontari della Protezione civile e barracelli continueranno a garantire il servizio di pattugliamento. Si attende la delibera della Regione

Revocato il bando della discordia
Tgr Sardegna
Il sit-in sotto il Consiglio regionale

Accolte le richieste dei volontari della Protezione Civile, ora si attende soltanto la delibera della Giunta regionale per la revoca ufficiale del bando contestato. La vicenda del servizio di pattugliamento antincendio sembra volgere verso una conclusione positiva dopo le proteste di volontari e barracelli e la marcia indietro della Regione.

L'ultima estenuante trattativa in un clima molto teso dove dove erano in ballo le due soluzioni per superare il bando che avrebbe affidato all'esterno il servizio: ad una nuova legge da approvare in Consiglio regionale si è preferita una delibera dell'esecutivo di viale Trento. Un passaggio che oltre a essere più rapido, consente da subito l'utilizzo delle risorse già stanziate di un milione e mezzo  di euro. Finanziamento  che sarebbe una boccata d'ossigeno per la ripresa del servizio. I volontari attendono ancora i rimborsi delle campagne anticendio di anni passati.