Spedizione punitiva per cacciare l'inquilino moroso, due arresti

Denunciata la padrona di casa che aveva affittato la casa in nero

Spedizione punitiva per cacciare l'inquilino moroso, due arresti
Tgr Rai Sardegna
Carabinieri Isili

Per liberarsi dell'inquilino, al quale aveva affittato in nero una casa ad Elmas, e costringerlo ad andare via, la padrona di casa ha organizzato una spedizione punitiva ingaggiando due uomini che si sono presentati nell'abitazione armati di machete e bastone. L'affittuario è finito al pronto soccorso dell'ospedale Brotzu di Cagliari, con contusioni e lesioni da taglio, dopo aver ricevuto anche minacce di morte. Nel frattempo i carabinieri, allertati da una telefonata al 112, sono riusciti a identificare i due uomini, che sono stati arrestati, e la presunta mandante, 46 anni, residente a Quartucciu, denunciata a piede libero. 

I presunti responsabili dell'aggressione, un 37enne di Sinnai e un 53enne di Settimo San Pietro, sono stati arrestati in flagrante, poco dopo essersi allontanati dall'abitazione. Nell'auto sono stati trovati e sequestrati un bastone di legno, un coltello, una carabina ad aria compressa con munizioni calibro 4,5 e una pipa artigianale, del tipo usato per fumare crack. I due, già noti alle forze dell'ordine, sono stati condotti nel carcere di Uta per rapina aggravata in concorso, lesioni personali, porto abusivo di armi, violazione di domicilio e minaccia aggravata.Per la padrona di casa, invece, è scattata la denuncia per lesioni personali, violazione di domicilio aggravata e minaccia aggravata.