Giara di Gesturi

Uccide un cane a sassate, denunciato un 65enne

Grazie al GPS, il segugio è stato ritrovato morto dal proprietario, un cacciatore, che lo aveva perso di vista

Uccide un cane a sassate, denunciato un 65enne
Carabinieri
Un'auto dei carabinieri sulle strade della Giara di Gesturi

Il proprietario, un cacciatore 60enne di Genoni, aveva perso di vista il suo cane, Pedro, un segugio, durante una battuta di caccia sulla Giara di Gesturi. Dopo alcune ore di cammino e di ricerche, grazie al collare GPS, l'uomo è riuscito a ritrovarlo, ma l'animale era già morto, anche se da pochi minuti, colpito più volte alla testa con una grossa pietra. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l'uomo che aveva colpito il cane era ancora a poche decine di metri, tra la boscaglia, sorpreso dal cacciatore mentre cercava di nascondere il segugio ormai privo di vita. A questo punto sono stati allertati i carabinieri della stazione di Gesturi, che hanno denunciato un allevatore di 65 anni all'autorità giudiziaria per l'uccisione dell'animale. All'origine del gesto ci sarebbe il rancore dell'allevatore disturbato dai cacciatori della zona e dai loro cani, che attraversano la Giara nelle vicinanze del suo ovile.