Ultras Cagliari: altri 13 fanno scena muta davanti Gip

Nessun interrogatorio per l'ex rossoblù Andrea Cossu

Ultras Cagliari: altri 13 fanno scena muta davanti Gip
Tgr Sardegna
tribunale cagliari

 


Gli avvocati difensori non hanno ancora avuto in mano gli atti dell'inchiesta della Direzione distrettuale antimafia, per questa ragione quasi tutti hanno consigliato ai propri assistiti di avvalersi della facoltà di non rispondere. Davanti al Gip del tribunale di Cagliari, Roberto Cau, si sono presentati altri tredici sconvolts colpiti dal provvedimento di custodia cautelare in carcere, ma hanno scelto la linea del silenzio così come in precedenza avevano fatto altri cinque tifosi ultras finiti in carcere, sempre su ordine di custodia cautelare, nell'ambito dell'inchiesta su numerosi episodi di violenza. Nelle prossime ore il giudice per le indagini preliminari completerà gli Interrogatori di garanzia fino a esaurimento delle 33 le misure cautelari emesse, compresi gli indagati con obbligo di dimora e
Con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
Non e' invece atteso davanti al Giudice l'ex giocatore e dirigente del club rossoblu' andrea cossu,
Il cui ruolo, secondo l'accusa, e' marginale e non e' destinatario di alcuna misura cautelare.
Gli indagati che vengono sentiti in questi giorni sono
Accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere
Finalizzata alla commissione di diversi reati contro l'ordine
Pubblico, la persona e il patrimonio, commessi in occasione di
Manifestazioni sportive e spaccio di stupefacenti, ma anche di
Tentato omicidio per l'aggressione al pullman che trasportata i
Tifosi del brescia nell'agosto 2019. Non e' escluso che,
Terminati gli interrogatori, i difensori presentino ricorso al
Tribunale del riesame.