Gli atleti della Dinamo al San Martino per un protocollo di studio

La prevenzione delle morti improvvise al centro dello screening del reparto di Cardiologia diretto da Francesco Dettori

Gli atleti della Dinamo al San Martino per un protocollo di studio
Asl Oristano
Esame al San Martino

Da quasi dieci anni i "giganti" aderiscono allo studio promosso dal reparto di Cardiologia, che raccoglie in un database dedicato i dati cardiologici relativi ad atleti professionisti di alto livello, utilizzati in accordo con lo staff della preparazione atletica della Dinamo sia per predisporre un allenamento ottimizzato e personalizzato per ciascun atleta, sia per studiarne, ad opera dei  cardiologi del San Martino, alcuni aspetti ecografici che vengono poi riversati sui pazienti in generale, permettendo un affinamento dei mezzi diagnostici.

Nello specifico, il protocollo prevede la comparazione in maniera continuativa di alcune caratteristiche cardiologiche tipiche degli atleti professionisti con quelle della popolazione giovanile generale. L'obiettivo ultimo è quello di rendere più immediata e sicura la diagnosi di malattie cardiache congenite che possono generare aritmie spesso fatali nei giovani in genere e negli atleti in particolare.

«Si tratta di un esempio virtuoso di collaborazione fra una struttura ospedaliera e una società sportiva, che comporta un reciproco vantaggio fra realtà di alto livello, a costo zero, con gli operatori sanitari che prestano la loro opera volontariamente e al di fuori dell'orario di servizio – spiega il dottor Francesco Dettori – Quella che portiamo avanti ogni anno, dal 2014, è un’esperienza davvero proficua, soprattutto se si pensa che a giovarsi dei risultati di questo studio sono stati e saranno in primo luogo i pazienti del San Martino».

Gli esami nel reparto di Cardiologia asl oristano
Gli esami nel reparto di Cardiologia