Omicidio in carcere, finito l'interrogatorio dell'indagato

L'uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere

Omicidio in carcere, finito l'interrogatorio dell'indagato
Tgr
Carcere di Bancali

L'omicidio nel carcere di Bancali. Si è concluso l'interrogatorio di garanzia del 26enne indagato per la morte del compagno di cella, Graziano Piana, 51 anni, aggredito a colpi di sgabello nella notte del 26 luglio e morto il pomeriggio successivo per le devastanti lesioni alla testa. Il giovane, che presenta un quadro psichiatrico compromesso, si è avvalso della facoltà di non rispondere.  Originario di Sorgono, l'indagato era stato destinato a una comunità di Uta dopo che la madre e la sorella lo avevano denunciato per maltrattamenti. Un malessere cresciuto repentinamente. Secondo il suo avvocato avrebbe dovuto essere tenuto in isolamento.