L'allarme dei comuni sardi: a rischio servizi primari

L'associazione Asel chiede di riunire subito conferenza Regione-Enti locali

L'allarme dei comuni sardi: a rischio servizi primari
Ansa
Caro bollette

"Il caro bollette mette a rischio anche i servizi primari dei Comuni della Sardegna". È la denuncia che arriva dai sindaci dei medi e piccoli Comuni, costretti a tagli notevoli a illuminazione pubblica e servizi fondamentali nelle scuole e nei servizi sociali. Di fronte a questo allarme l'Asel Sardegna, con il presidente Rodolfo Cancedda ha chiesto al presidente Christian Solinas la convocazione urgente della conferenza permanente Regione-Enti Locali "per affrontare il tema degli aiuti finanziari a tutti i Comuni sardi e per dare risposte ai bisogni dei cittadini in ordine ai problemi della sicurezza pubblica e di garanzia nell'erogazione dei servizi primari, specie alle categorie più fragili e bisognose di assistenza certa".