Primo giorno in classe, si torna alla normalità

Nuove regole nelle aule: via le mascherine e addio alla dad

Primo giorno in classe, si torna alla normalità
Tgr Rai
Studenti a scuola

L'addio alle mascherine obbligatorie è la vera novità dell'anno scolastico, al via oggi nell'isola. Si allentano tutte le misure di prevenzione dal Covid: niente più rilevamento della temperatura all'ingresso, quarantena solo per i positivi e abbandono della didattica a distanza. L'uso dei dispositivi di sicurezza è previsto solo nei casi di leggeri sintomi influenzali che, comunque, non precluderanno l'accesso alle aule.  Un ritorno alla normalità per 187mila studenti sardi e trentamila fra docenti e personale Ata, dopo più di due anni di restrizioni. 

Nel servizio di Simona Desole, il racconto del primo giorno di lezioni a Sassari, con l'intervista al dirigente scolastico Antonio Gavino Deroma

 

Restano però i vecchi problemi, la mancanza di personale di ruolo tra tutti. Ci sono ancora 2.700 posti scoperti e sono seimila i supplenti che hanno preso servizio in Sardegna. Cala inoltre, ancora, la popolazione studentesca: sono circa cinquemila in meno gli iscritti rispetto allo scorso anno. Decrementi che interessano soprattutto scuola dell'infanzia e primaria. Il dato davvero preoccupante riguarda il tasso di dispersione scolastica: oltre il 13% degli studenti, uno dei dati più alti in italia, non prosegue gli studi oltre le scuole superiori o al termine del percorso scolastico non matura le competenze per cercare un'occupazione. 

 

Nel servizio di Monia Melis, le interviste all'assessore regionale all'istruzione Andrea Biancareddu e al dirigente scolastico Massimo Spiga