A Nuoro niente medici in emodinamica, ira dei pazienti

Dopo rischio stop appello dell'associazione dei malati cardiologici a Regione

A Nuoro niente medici in emodinamica, ira dei pazienti
Ansa
ANSA

All'ospedale San Francesco di Nuoro rischia lo stop l'ennesimo servizio per i cittadini del territorio che si riversano sul nosocomio barbaricino: stavolta a saltare è l'attività dell'emodinamica nella Struttura Complessa di Cardiologia dell'ospedale a causa dell'assenza non programmata di due dirigenti medici. Una situazione che ha costretto la Asl n. 3 a rimodulare l'attività, anche dove fosse necessario, facendo ricorso ad altri ospedali dell'Isola. "La direzione strategica aziendale, unitamente alla direzione del presidio ospedaliero e all'unità operativa di Cardiologia - si legge nella nota dell'azienda sanitaria - al fine di limitare il più possibile disagi ai pazienti, sono attivamente impegnate nella necessaria riprogrammazione dell'attività del reparto, eventualmente facendo ricorso anche alla collaborazione delle altre aziende sanitarie regionali". Insorge l'associazione ogliastrina dei pazienti cardiologici "Amici del cuore" che chiede l'intervento del presidente della Regione Christian Solinas e dell'assessore alla Sanità Mario Nieddu "affinché si adoperino subito per rimediare all'ennesima carenza di servizi sanitari in un territorio, che già ne è privo".