Caro bollette, è allarme truffe

L'Associazione Anziani e Pensionati Sardegna avverte: dilagano proposte ingannevoli a prezzi scontati per risparmiare su bollette di luce e gas

Caro bollette, è allarme truffe
tgr
Anziani

Con gli aumenti delle tariffe di luce e gas, crescono anche le truffe legate ai contratti di fornitura. A lanciare l'allarme è l'Anap Sardegna, l'Associazione Nazionale Anziani e Pensionati di Confartigianato che mette in guardia anziani, famiglie e imprese chiamati per nuovi contratti, raccomandando prudenza quando si ricevono proposte apparentemente molto convenienti. 
In questo periodo, infatti, con l'aumento dei costi energetici, i truffatori giocano sulle difficoltà e le debolezze delle loro possibili vittime. Il consiglio dell'Associazione dei Pensionati di Confartigianato è che se si viene contattati telefonicamente, di non prestare il consenso ad alcuna proposta contrattuale e, molto importante, di non fornire i dati tecnici della propria fornitura (codice POD e PDR), ma prendere tempo e interrompere la conversazione soprattutto se chi ci ha chiamato è particolarmente insistente. 

Se, invece, si è firmato un contratto, o si è aderito a una proposta contrattuale rispondendo a una telefonata o cliccando su un link, e si vuole annullare tutto, ci sono 14 giorni di tempo per esercitare il 'diritto al ripensamento', o diritto di recesso, e liberarsi da ogni vincolo. Altri rischi si corrono quando arrivano messaggi su whatsapp con un indirizzo malevolo che porta a una falsa pagina di accettazione o registrazione da cui verranno caricati dati sensibili direttamente dal cellulare.

Se l'adesione è stata estorta con l'inganno, si può accedere al servizio online di conciliazione istituito dall'Autorità per l'Energia.