Crollo all'università, interrogatori e sequestri

La Polizia negli uffici dell'ateneo per verificare lavori e manutenzioni. Sentiti studenti e professori

Crollo all'università, interrogatori e sequestri
Ansa
Crollo università di Cagliari

Questa mattina gli agenti della Squadra Mobile di Cagliari stanno eseguendo il sequestro, nei vari uffici dell'Università, dei documenti relativi a tutti gli interventi eseguiti negli ultimi anni sull'edificio crollato la notte del 18 ottobre e che ospitava l'aula magna e altre aule della Facoltà di Lingue nel complesso di Sa Duchessa. Gli agenti, coordinati dal dirigente Fabrizio Mustaro, hanno già sentito alcuni studenti e docenti che hanno partecipato alle lezioni nel giorno del cedimento e proseguono con le indagini nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Cagliari per crollo e disastro colposo. Al centro delle verifiche le testimonianze e le immagini delle crepe che da ieri stanno anche facendo il giro del web. Le foto, in particolare, sarebbero state scattate dagli studenti durante le lezioni per acquisire in forma telematica gli appunti scritti alla lavagna dai professori. Un metodo più veloce rispetto a quello di ricopiare gli appunti o le slide proiettate. In alcune immagini, però, sarebbero state inquadrate anche alcune parti dell'aula nelle quali si vedevano crepe. e alcune di queste sono state postate sui social. La Polizia lancia quindi un appello a chiunque possa avere foto o video di queste circostanze a farle avere agli investigatori che si stanno occupando dell'indagine.