Domusnovas: lite familiare finisce nel sangue, padre spara al figlio

La vittima è stata ricoverata all'ospedale "Sirai" di Carbonia con una prognosi di 20 giorni. Il diverbio è scoppiato per futili motivi. Nella casa di campagna teatro dell'aggressione è intervenuta anche la polizia scientifica.

Domusnovas: lite familiare finisce nel sangue, padre spara al figlio
tgr
La Scientifica al lavoro

La discussione è cominciata per futili motivi nella casa di campagna della famiglia Lancellotti, a Domusnovas. Al culmine del diverbio, il padre Angelo, 80 anni, ha imbracciato un fucile (una carabina calibro 12 regolarmente detenuta) e ha sparato contro il figlio Efisio, 50 anni, ferendolo al ginocchio e alla spalla sinistra. L'anziano è stato fermato dagli agenti del Commissariato di Iglesias e ora si trova rinchiuso nel carcere di Uta a disposizione dell'autorità giudiziaria, mentre il figlio è finito in ospedale a Carbonia, con una prognosi di 20 giorni. Sul posto è intervenuta anche la Polizia Scientifica.