Esercitazione in Sardegna, si simula soccorso aereo in mare

Guardia Costiera impegnata nell'attività Squalo 2022

Esercitazione in Sardegna, si simula soccorso aereo in mare
Ansa
ANSA

Un aereo di linea con 55 passeggeri a bordo, precipitato in mare a causa di un incendio. Ma si tratta di un'esercitazione. E' la parte operativa dell'addestramento "Squalo 2022", che nonostante il maltempo, è confermata per domani nel mare nel Golfo di Cagliari. Una complessa esercitazione di soccorso in mare che vedrà impegnati circa 20 tra velivoli e navi e che coinvolgerà oltre la Guardia Costiera italiana, anche assetti operativi appartenenti alle altre organizzazioni italiane a vario titolo operanti in mare e quelli di altri istituzioni di altri Paesi che operano nel complesso scenario del Mediterraneo centrale. La tre giorni di addestramento è partita già oggi con lo scambio e il confronto tra massimi esperti sui temi della ricerca e salvataggio in mare, in sinergia tra la Capitaneria di Porto e l'Agenzia europea Frontex. Attorno ad un unico tavolo di lavoro si confrontano gli aderenti all'accordo Sarmedocc (sottoscritto da Francia, Spagna e Italia nell'ottobre del 1972 con lo scopo di migliorare il coordinamento e la cooperazione fra le organizzazioni Sar di ricerca e soccorso nazionali nel Mediterraneo occidentale e nelle regioni di confine), insieme ai rappresentanti delle Agenzie europee Frontex ed EMSA - oltrechè degli assetti nazionali ed esteri operanti nell'ambito dell'operazione internazionale Themis 2022, coordinata dalla stessa Agenzia Frontex. Saranno anche formulate proposte per aumentare la capacità di scambio operativo e di intervento congiunto tra i diversi Paesi e al tempo stesso potenziare la capacità di risposta operativa per il salvataggio di vite umane, anche attraverso lo scambio di conoscenze e di esperienze condivise.