Processo Ponti. I Pm chiedono l'ergastolo per Massimiliano Farci

In Assise a Sassari, l'uomo accusato di aver ucciso Speranza Ponti tre anni fa

Processo Ponti. I Pm chiedono l'ergastolo per Massimiliano Farci
Ansa
ANSA

Ergastolo più 18 mesi di isolamento diurno in carcere. È la richiesta di condanna presentata alla Corte d'Assise di Sassari dai pm Beatrice
Giovannetti e Angelo Beccu contro Massimiliano Farci, 55 anni di Assemini, accusato dell'omicidio della compagna, Speranza Ponti, morta il 5 dicembre 2019 ad Alghero.

Per la Procura di Sassari Farci, già condannato all'ergastolo per l'uccisione nel 1999 dell'imprenditore Renato Baldussi di San Sperate - ma dal 2017 era in semilibertà e aveva aperto una pizzeria ad Alghero - avrebbe ucciso la compagna per questioni economiche. 

"Il movente è economico, come nel primo caso di omicidio per cui è stato condannato. Quella volta per la Lotus, questa per i soldi di Speranza", ha detto la pm Giovannetti prima di chiudere la sua requisitoria davanti alla Corte presieduta dal giudice Massimo Zaniboni. "L'omicidio di Speranza Ponti è aggravato dai futili motivi, è stato eseguito con modalità raccapriccianti, e il corpo della donna è stato gettato tra i cespugli e ricoperto di rifiuti". Prima della requisitoria finale di Giovannetti, aveva esposto le sue conclusioni anche l'altro pm che si è occupato della istruttoria, Angelo Beccu: "Dimentichiamo la donna depressa e insicura che Farci ha voluto descrivere, dimentichiamo le fandonie sul suicidio e la macabra messinscena. Speranza amava la vita, era una donna decisa, e come tutti i conoscenti hanno testimoniato, non aveva alcuna intenzione di suicidarsi". 

L'imputato ha sempre sostenuto di avere trovato la donna in casa, morta, impiccata con un lenzuolo alla porta della sua stanza da letto. Ha raccontato di aver preso il corpo e averlo trasportato sulla collinetta alla periferia di Alghero con vista sul promontorio di Capo Caccia, per esaudire il desiderio della compagna. Corpo che Farci, dopo quasi due mesi e dopo avere inscenato una fuga in Spagna della donna, ha fatto ritrovare agli inquirenti. 

Il servizio di Giovanni Pinna