Università, nella biblioteca cadono pezzi di intonaco

L'aula all'interno del polo di Sa Duchessa è stata chiusa per precauzione

Università, nella biblioteca cadono pezzi di intonaco
Tgr Sardegna
La biblioteca chiusa per un cedimento dell'intonaco

La biblioteca è stata riaperta ma subito chiusa. Motivo, la caduta di materiale dal soffitto. Nulla di apparentemente grave ma la precauzione è massima, dopo il crollo di martedì 18 ottobre e l'episodio di via San Giorgio con la caduta di un pezzo di controsoffitto in un ufficio. Intanto anche di sabato mattina l'Aula Capitini resta occupata. La protesta degli studenti va avanti dopo la tragedia sfiorata per il crollo dell'aula magna a Sa Duchessa. Decine i cartelli affissi intorno al cumulo di macerie che solo per caso non si è trasformato in una tomba per decine di ragazzi e ragazze: “non ci sono stati morti ma siamo tutte vittime”, “non c'è nessuna emergenza, è solo quotidianità”, “la disgrazia vera è la gestione dell'intero sistema” o anche “siete voi la prima causa di abbandono scolastico”. Sul fronte dell'inchiesta i tempi non si annunciano brevi. Il perito incaricato dalla procura ha chiesto tre mesi per definire la cause del crollo. I magistrati hanno dato ordine di identificare tutte le ditte che nel corso del tempo hanno lavorato nell'edificio. 

Il servizio di Salvatore Lussu.