Crolla una casa a Tiana

Ritrovato il corpo di una dei dispersi. Individuato anche il marito sotto le macerie

I coniugi erano dispersi dalla mattina. Altre due persone, genitori della vittima, sono in ospedale. Una fuga di gas la causa dello scoppio

Ritrovato il corpo di una dei dispersi. Individuato anche il marito sotto le macerie
VVFF
La casa crollata a Tiana

Il crollo. Il ritrovamento della vittima. Individuato anche il marito. Due persone in gravi condizioni. E' stato ritrovato il corpo di Marilena Ibba, 55 anni, mentre risulta ancora ufficialmente disperso Guglielmo Zedda, 59 anni, dopo l'esplosione che ha fatto crollare quasi per intero una casa alla periferia di Tiana, sulla statale 128, intorno alle 7.45. Continuano tra non poche difficoltà le operazioni di scavo, per riuscire a raggiungere il secondo disperso, che, secondo alcune fonti sul posto, sarebbe stato individuato. Quattro le persone che erano rimaste sotto le macerie: due di loro hanno risposto ai segnali lanciati dai vigili del fuoco e dai carabinieri, e sono state tratte in salvo subito. Si tratta di una donna di 83 anni, Elena Madeddu, di Tiana, che è stata ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Nuoro. Il marito della donna, Edoardo Ibba, 90 anni, è stato trasferito in elicottero, sempre in condizioni critiche, in ospedale a Cagliari e, poi, a Sassari, al Centro grandi ustionati. Per tutta la mattina sono andate avanti le ricerche della figlia, Marilena, e del genero Guglielmo Zedda. I due abitavano al piano superiore della palazzina crollata. Secondo una prima ricostruzione, gli anziani al ritorno dopo una vacanza di due settimane si sono ritrovati una perdita di gas in casa, che ha provocato la forte esplosione.

I soccorritori hanno scavato per ore senza sosta. Per tutta la mattina i soccorritori hanno scavato sotto le macerie per riuscire a estrarre quanto prima le persone disperse. Oltre ai carabinieri, primi ad arrivare sul posto, al prefetto di Nuoro, Luca Rotondi, e al sindaco del paese, Pietro Zedda, al momento ci sono al lavoro oltre 50 vigili del fuoco, con le squadre speciali e i rinforzi arrivati da Cagliari e Sassari. Sul posto la squadra cinofila proveniente da Tempio. Presente anche personale di Forestas.

I vigili del fuoco al lavoro sul luogo del crollo VVFF
I vigili del fuoco al lavoro sul luogo del crollo

L'inchiesta. I carabinieri in queste ore raccolgono tutti gli elementi utili per ricostruire la vicenda. Le due coppie, gli anziani genitori e la figlia con il marito, vivevano nella bifamiliare, che è crollata, secondo una prima ricostruzione, per una forte esplosione originata da una fuga di gas. I due coniugi più anziani erano rientrati ieri sera da una vacanza di due settimane. Questa mattina il boato è stato sentito nei dintorni e i primi soccorritori sul posto si sono trovati di fronte alla casa di due piani crollata quasi del tutto. I militari riferiranno al più presto gli esiti dell'indagine alla Procura, cui toccherà il compito di definire per intero il quadro della tragedia.