Intesa per contrastare infiltrazioni mafiose nelle imprese

Protocollo a Cagliari con Prefettura, Regione, Confindustria e Unioncamere

Intesa per contrastare infiltrazioni mafiose nelle imprese
Ansa
ANSA

Un protocollo d'intesa per favorire la legalità e la trasparenza dell'attività d'impresa nel territorio. Obiettivo: prevenire il pericolo di infiltrazione della criminalità organizzata e diffondere la cultura della legalità fra le imprese e le loro associazioni. Il documento è stato firmato nella sala consiliare del Palazzo viceregio di Cagliari dal prefetto Gianfranco Tomao, dal presidente della Regione Christian Solinas e dal presidente regionale di Confindustria Maurizio De Pascale. C'è anche l'adesione di Unioncamere Sardegna. Previsto, come strumento tecnico, l'utilizzo della piattaforma Rex per il monitoraggio delle imprese, strumento già usato dalle Camere di commercio. 

"Il pericolo di ingerenze criminali - ha detto Tomao - aumenta quando ci sono momenti difficili per le imprese. L'obiettivo è quello di assicurare sicurezza al mondo delle imprese. Ci muoviamo attraverso due direttive. Prima, la conoscenza delle dinamiche che si muovono intorno al mondo imprenditoriale per intercettare eventuali segnali di allarme. Seconda, la diffusione della cultura della legalità. Sarà molto utile la consulenza della Guardia di Finanza, ma anche delle altre forze di polizia. Importante la lettura attenta di modificazioni societarie eventualmente prodromiche a possibili infiltrazioni". 

Il servizio di Lorenzo Manunza con le interviste al Prefetto GIANFRANCO TOMAO e al Presidente della Regione Christian Solinas.