Contro Ancona e Cesena

Sfide impossibili per Torres e Olbia

Sassaresi in casa dell'Ancona, miglior attacco del campionato. I galluresi ricevono il Cesena e promettono battaglia per provare a lasciare il fondo della classifica.

Sfide impossibili per Torres e Olbia
Olbia Calcio
Roberto Occhiuzzi, tecnico dell'Olbia

Stesso copione, stesso coefficiente di difficoltà: sei giorni dopo le sconfitte contro Reggiana e Carrarese Torres e OIbia affrontano altre due squadre di vertice, che guarda caso si sono appena affrontate:  domenica a Cesena ha vinto l'Ancona 1-0. Per le sarde sarà un'altra impresa quasi impossibile riuscire a muovere la classifica.


I sassaresi sono arrivati nelle Marche con gli uomini contati: nella sconfitta di domenica hanno perso per quattro mese Sanaat, che a sua volta sostituiva sulla fascia destra l'infortunato Ruocco. Mancheranno anche Lora e Lisai, entrambi squalificati, mentre il laterale Liviero potrebbe tornare soltanto tra una settimana.
La Torres affronterà il miglior attacco del campionato nel momento più difficile per la propria difesa: 6 gol subiti nelle ultime cinque gare, tanti quanti quelli incassati nelle prime nove. Non è da escludere un cambiamento tattico, viste le assenze, ma di sicuro torneranno protagonisti Suciu e Masala a centrocampo.


Per i galluresi impegno casalingo contro il Cesena, che dista dalla vetta appena due punti. Occhiuzzi ritrova Emerson in difesa e Minala a centrocampo, e anche lui evoca possibili variazioni tattiche. Restano fuori Contini squalificato, oltre a Secci, Palesi, Nanni e Zanchetta. "Saremo corti e aggressivi", promette il tecnico calabrese,  che in attacco deve affidarsi ancora una volta a Babbi, appena due gol in tre stagioni tra i professionisti.