Calcio

Generose ma sconfitte: passo falso per Torres e Olbia

L'Olbia cade soltanto al 90esimo sul campo della Carrarese, al Vanni Sanna passa la Reggiana per 2 a 0 approfittando dell'inferiorità numerica degli avversari

Generose ma sconfitte: passo falso per Torres e Olbia
torres calcio
La Torres durante il derby contro l'Olbia

Seconda sconfitta casalinga per la Torres, battuta dalla Reggiana per 2-0. Nel primo tempo i sassaresi hanno diverse occasioni da gol, la più nitida con Sanaat che su invito di Diakitè spreca al 5’. Dieci minuti più tardi l’italo-marocchino chiamato a sostituire l’infortunato Ruocco esce in barella, colpito alla caviglia: in corso gli accertamenti in ospedale. Nella prima metà di gara gli emiliani costruiscono di più, ma è ancora la Torres ad andare vicino alla marcatura con Gianola allo scadere.

La partita è nervosa, l’arbitro non sanziona molte entrate pericolose da parte dei reggiani, ma ammonisce per gioco pericoloso Lisai che prova una rovesciata in area. Due minuti più tardi il centrocampista ferma fallosamente un attacco avversario e viene espulso. La partita diventa un monologo della Reggiana con la Torres che pensa a difendersi. Al 70’, sull’unica ripartenza permessa dai sassaresi, va a segno Pellegrini su assist di Lanini. Negli ultimi 10’ torna la parità numerica, ma è ancora la Reggiana ad andare in gol, con un doppio pasticcio di Dametto che consegna la palla al solito Lanini e di Salvato che sbaglia l’uscita e regala il gol a Montalto. A fine gara riconciliazione con la curva e soddisfazione del capitano Antonelli nonostante il risultato: “Ne usciamo rinforzati perché abbiamo disputato una gara positiva contro una delle corazzate del campionato”.

Alle 12 a Carrara l’Olbia gioca invece una gara attenta, con una buona prova del neo acquisto Mordini che copre bene sulla fascia sinistra, con Sueva che fa altrettanto sulla destra. La Carrarese non riesce a trovare la chiave per aprire il fortino gallurese. Ci riesce soltanto con un autogol di Bellodi che devia nella porta di Gelmi un tiro-cross di Bozhanaj. A fine partita Occhiuzzi celebra “La migliore Olbia della stagione. Meritavamo almeno un punto”.