Tac mai installata all'ospedale, la denuncia del Comitato

Il macchinario è stato acquistato nel 2019 ma serve un'area adeguata per la sistemazione

Tac mai installata all'ospedale, la denuncia del Comitato
Ansa
Reparto ospedale

"Un disservizio che va avanti da tre anni, con l'aggravante dello spreco di risorse pubbliche". Così il Comitato per il diritto alla Salute della provincia di Oristano che denuncia l'immobilismo della Asl sull'installazione di una nuova Tac all'ospedale San Martino. Nel 2019 nell'Isola vennero acquistate tre Tac, al costo di 800.000 euro ciascuna, una delle quali destinata all'ospedale di Oristano dove non è mai entrata in funzine al contrario di Cagliari e Olbia dove i macchinari vennero installati subito.

In questi ultimi tre anni, sottolinea il Comitato, alla guida dell'Asl si sono succeduti diversi commissari e attualmente un direttore generale, tutti accomunati dalle promesse sulle imminenti scadenze per l'installazione della Tac.

‘’I giorni scorsi abbiamo appreso, da una nota del direttore generale, che i lavori per l'adeguamento dei locali della vecchia radiologia, dove dovrebbe essere sistemata l'apparecchiatura, procedono a rilento per le difficoltà  nell'approvvigionamento dei materiali, dovuto alla crisi internazionale. Ci siamo allora chiesti il senso di adeguare vecchie strutture, costringendo il personale a spostarsi in un'altra ala dell'ospedale. È un paradosso, visto che
nel corpo dove è attualmente sistemata la radiologia, vi sono degli spazi liberi che permetterebbero l'accesso
dall'esterno, ci sono i bagni per i pazienti e perfino un'ampia sala per installare la Tac. Forse quello che manca è proprio il buon senso".