Vernice rossa e scritte sulla facciata della sede Rai di Cagliari

La protesta degli anarchici contro il carcere duro anche a Sassari, Trento e Genova

Vernice rossa e scritte sulla facciata della sede Rai di Cagliari
Tgr
L'ingresso della sede Rai di Cagliari imbrattato di vernice rossa

Dopo la vernice rossa e le scritte apparse sulla facciata della sede Rai di Trento il 28 ottobre scorso, stavolta la protesta di matrice anarchica si è manifestata a Cagliari. Durante la notte ignoti hanno lanciato un barattolo di vernice rossa sulle porte d'ingresso della sede Rai di viale Bonaria.

Le porte d'ingresso della sede Rai di Cagliari Tgr
Le porte d'ingresso della sede Rai di Cagliari

Sui muri esterni invece sono apparse delle scritte. Così come accaduto a Trento due settimane fa. 

 

Le scritte apparse sulla facciata della sede Rai di Cagliari Tgr
Le scritte apparse sulla facciata della sede Rai di Cagliari

La scritta fa riferimento all'anarchico Alfredo Cospito detenuto nel carcere di Sassari, e condannato per l'attentato al manager di Ansaldo nucleare Roberto Adinolfi (7 maggio 2012, 10 anni e 8 mesi) e per il processo nato dall'indagine 'Scripta manent' (20 anni) per associazione sovversiva con finalità di terrorismo per vari attentati avvenuti tra il 2003 e il 2016. Cospito, che dal maggio di quest'anno è sottoposto regime 41bis (carcere duro) è entrato da giorni in sciopero della fame. Per questo gli anarchici stanno manifestando in tutto il Paese. La scritta apparsa a cagliari e un volantino diffuso a Genova fanno riferimento anche a Juan Antonio Sorroche, anarchico spagnolo di 45 anni, accusato dell'attentato al tribunale di sorveglianza di Trento del gennaio 2014.