Capodanno: vietati botti e bevande da asporto

Deroga per musica sino alle 3, ordinanze del sindaco Nizzi

Capodanno: vietati botti e bevande da asporto
Ansa
ANSA

Fermento ad Olbia in attesa della grande festa del 31 dicembre insieme ad Emma Marrone. Anche quest'anno l'amministrazione comunale ha emesso le ordinanze necessarie a garantire la sicurezza, ma anche a consentire di prolungare i festeggiamenti un po' di più rispetto agli altri giorni dell'anno. Stop ai botti in aree pubbliche e bevande da asporto, ma deroga per la musica sino alle 3 del mattino nei locali pubblici. Lo prevedono tre ordinanze firmate dal sindaco Settimo Nizzi. Dalle 17 del 31 dicembre e fino alle 7 dell'1 gennaio è vietata la detenzione e la vendita su area pubblica di mortaretti e petardi. L'ordinanza numero 96/2022 vieta, invece, in tutto il territorio comunale il consumo, la detenzione e la vendita per asporto - sia in forma fissa che ambulante - di bevande di qualsiasi tipo contenute in bottiglie di vetro, di plastica, in contenitori tetra brik ed in lattine, dalle 19 del 31 dicembre e fino alle 7 dell'1 gennaio. I pubblici esercizi ed i locali in cui si svolgono attività di somministrazione di alimenti e bevande, nonché i titolari di licenza ambulante, dovranno somministrare bevande da asporto esclusivamente in bicchieri di carta o di materiale compostabile, evitando quanto più possibile l'utilizzo della plastica. Con l'ordinanza numero 97/2022, la notte del 31 dicembre i pubblici esercizi potranno diffondere musica dal vivo o riprodotta fino alle 3 del mattino.