Casa: anno di forte ripresa per il mercato nel sud Sardegna

Da Cagliari alle zone dell'interno molti gli investitori dall'estero

Casa: anno di forte ripresa per il mercato nel sud Sardegna
Ansa
Lavori edili

Anno di ripresa per il mercato immobiliare: cresce il numero di compravendite soprattutto nel Sud Sardegna. Il 10% è rappresentato da investitori della penisola e stranieri. 

E' la fotografia presentata all'Exma di Cagliari dal presidente della Fimaa Confcommercio Sud Sardegna Marco Mainas che ha parlato di numeri da record. 

Da gennaio a settembre a Cagliari si sono registrate 1472 transazioni, nel 2021 sono state 1433. La provincia di Cagliari nei tre trimestri trascorsi ha contato 3884 transazioni, lo scorso anno in totale sono state 3978.

Diminuiscono i tempi medi di vendita di immobili residenziali arrivando anche a 45 giorni. La maggior parte degli acquirenti chiede un mutuo che copre sino all'80% per cento del valore dell'immobile.

 La clientela anche dall'estero o dal resto d'Italia: si preferisce acquistare non solo a Cagliari, ma anche e soprattutto nei vari centri abitati della vecchia provincia storica.

Bastano 45mila euro per un fabbricato a Gonnesa, un'unifamiliare in pieno centro a Gonnosfanadiga può costare 100mila euro. Mentre il prezzo di un trivano medio in zona centrale a Cagliari (usato in buono stato) può arrivare a 230mila euro.