Con auricolare e microcamera all'esame per la patente

La polizia ha denunciato 3 persone. Un complice dall'esterno cercava di suggerire le risposte ai quiz a due candidati

Con auricolare e microcamera all'esame per la patente
Polizia
Il materiale tecnologico sequestrato

Si sono presentati all'esame per la patente con auricolari e microcamera nascosti e con la speranza di superare il test nella sede della Motorizzazione civile di Cagliari. Per questo la Polizia di Stato ha denunciato due stranieri, un sarto di 44 anni e un parrucchiere di 28 anni, entrambi residenti a Cagliari, con regolare permesso di soggiorno, e un tecnico informatico 45enne di Cagliari. I due avevano appena finito di sostenere i quiz, quando gli uomini della Sezione criminalità diffusa della Squadra Mobile sono intervenuti. I due, che conoscevano a stento l’italiano, si facevano indicare le risposte dal complice attraverso un auricolare collegato a un mini-modem, il tutto fissato al corpo con una fascia elastica. Una microcamera nascosta fra i vestiti era utilizzata per riprendere la scheda con le domande. Il complice è stato individuato dalla Polizia fuori dal palazzo dove si svolgevano le prove. Era seduto in macchina e cercava le soluzioni dei quiz su internet, usando un tablet.  Nonostante lo stratagemma uno dei due candidati non era comunque riuscito a passare la prova d'esame, che è stata subito annullata. I tre dovranno rispondere, in concorso, del reato di “presentazione di lavori opera di altri” e rischiano sino a tre anni di reclusione. Microcamere, modem, auricolari e tablet sono stati sequestrati.