Verso la Champions

Dinamo: play-in di BCL e final eight sono obiettivi possibili

Arriva Digione, serve vincere di 9 punti. La Dinamo vista a Tortona è solida mentalmente e continua per 40'.

Dinamo: play-in di BCL e final eight sono obiettivi possibili
TGR
Gerald Robinson, protagonista a Tortona

Aveva ragione Piero Bucchi nel liquidare la pessima figura fatta contro Milano come un brutto episodio, da dimenticare in fretta, per non far portare la croce a un gruppo che si stava ricompattando. La Dinamo vincente vista a Tortona è la stessa ammirata in Champions contro il PAOK, brava a far girare la palla lungo la linea dei tre punti, solida mentalmente e continua per 40 minuti.


L'ultima giornata di Serie A ha confermato il maggiore equilibrio rispetto alla stagione passata, con Scafati corsara sul campo della capolista imbattuta Virtus Bologna. La Dinamo è appena 4 punti sopra la zona retrocessione, ma dista solo due vittorie dal quarto posto, con un calendario che promette bene: sabato arriva Napoli, quindi partite fuori casa con Venezia e Reggio Emilia e in casa contro le dirette concorrenti Brescia e Brindisi. Un piazzamento tra le prime otto alla fine del girone di andata è ampiamente alla portata dei sassaresi. Vorrebbe dire qualificarsi alle Final Eight di Coppa Italia, in programma a Torino dal 15 al 19 Febbraio.


Tra le note più positive della vittoria a Casale Monferrato la prima vera buona prestazione di Gerald Robinson, l'apporto di Chris Dowe in penetrazione e la prova di Treier da centro quando Bucchi ha optato per il quintetto piccolo. Era la prima volta della stagione che la Dinamo giocava al completo. Mercoledì 13 al PalaSerradimigni nuova sfida europea: alle 20:30 arriva Digione, con una vittoria di 9 lunghezze la Dinamo potrebbe superare i francesi al terzo posto in classifica e credere nella qualificazione ai play-in.