Faro di Capo Comino in concessione per rilancio turistico

Pubblicato da Agenzia del demanio il bando per le offerte

Faro di Capo Comino in concessione per rilancio turistico
Ansa
ANSA

C'è anche il faro di Capo Comino, nel litorale di Siniscola, tra i beni che l'Agenzia del demanio sta dando in concessione o locazione per avviare un percorso di valorizzazione, scelti per essere avviati a nuovi usi economici connessi ad attività sociali, culturali, di tutela ambientale, turismo lento e mobilità dolce. Attraverso procedure pubbliche l'Agenzia affida i beni a soggetti in grado di farsi carico del loro recupero, riuso e buona gestione, sottraendoli al degrado e assicurandone la fruizione pubblica. 

Dopo la pubblicazione della prima tranche di bandi dello scorso luglio, gli edifici messi in gara oggi sono in totale 16, di cui 2 da affidare in concessione in uso gratuito e 14 da affidare in concessione o locazione fino ad un massimo di 50 anni. Per il faro di Capo Comino si tratta di concessione per la valorizzazione. Il termine fissato per la presentazione delle offerte è il prossimo 15 maggio. Il bando riguarda non solo il faro vero e proprio ma anche gli alloggi di servizio.