Rifiuti, a Oristano tolleranza zero per chi sporca la città

In arrivo controlli e sanzioni anche attraverso l'ausilio di droni e le sanzioni

Rifiuti, a Oristano tolleranza zero per chi sporca la città
ansa
ANSA

Tolleranza zero nei confronti di chi sporca la città: dopo le campagne di comunicazione per sensibilizzare i cittadini arrivano le sanzioni. Ad annunciarlo è il sindaco Massimiliano Sanna e l'assessora all'Ambiente Maria Bonaria Zedda che, d'accordo con la Polizia municipale, hanno programmato una serie di interventi a tutela del decoro urbano. 

I controlli riguarderanno i terreni incolti, le siepi che invadono i marciapiedi, l'abbandono indiscriminato e il conferimento irregolare dei rifiuti, il rispetto dei parchi e delle aree verdi, ma anche la conduzione dei cani e l'utilizzo delle biciclette e dei monopattini nelle aree pedonali. Le pattuglie faranno ricorso al sistema di videosorveglianza e a breve arriverà anche un drone. "Tendiamo una mano a chi vuole collaborare e rispettare le norme, ma siamo pronti a sanzionare chi non le rispetta - spiega Sanna - Il Comune da anni investe in campagne di comunicazione e di educazione ambientale e non si può dire che non sia stata praticata la tolleranza, ma adesso occorre dare un segnale forte a chi non accetta le regole".