Rischio crolli a Cagliari, nuove indagini su terreno e palazzi

Terminato il vertice in Prefettura. Disposti ulteriori esami

Rischio crolli a Cagliari, nuove indagini su terreno e palazzi
Tgr Rai
Crollo di calcinacci in via Dettori a Cagliari

Nuove indagini sugli edifici a rischio crolli in via Dettori, a Cagliari, si affiancano ai dati che iniziano ad affluire dagli strumenti piazzati per misurare e monitorare gli eventuali spostamenti di terreno. Così si potrà definire a breve un quadro di interventi per arginare e, magari, risolvere il problema delle crepe comparse su alcuni palazzi nel quartiere della Marina. È quanto riferisce il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu al termine della riunione convocata in Prefettura sul tema. Serviranno altri 4 giorni di osservazioni per consentire - spiega il primo cittadino - di comprendere come effettuare gli interventi di messa in sicurezza. L'obiettivo è di riportare al più presto a casa gli abitanti evacuati dalle palazzine a rischi crollo nel tratto di strada ora chiuso al traffico, e di far riaprire le attività commerciali costrette ad abbassare le saracinesche.