Torna "Storia di un uomo magro", 18 date tra la Sardegna e la Penisola

Cinque le regioni coinvolte nello spettacolo tratto dalla storia di un sopravvissuto ai campi di concentramento

Torna "Storia di un uomo magro", 18 date tra la Sardegna e la Penisola
ansa
ANSA

La storia di Vittorio Palmas di Perdasdefogu, internato nel campo di concentramento di Bergen Belsen e risparmiato dal forno crematorio dei nazisti nel 1944 per due chili in più torna sulle scene teatrali con 18 date tra la Sardegna, il Lazio, la Lombardia, la Toscana e il Veneto, in concomitanza con la Giornata della memoria il 27 gennaio. 

Lo spettacolo "Storia di un uomo magro" tratto dal libro di Giacomo Mameli "La ghianda e una ciliegia" e messo in scena dall'attore e regista Paolo Floris, dopo i successi degli ultimi anni in Italia e all'estero riparte da Ossi il 19 gennaio per finire a Tempio Pausania il 25 febbraio, toccando 11 comuni sardi e sette comuni della penisola. Nel mezzo ci sono Ittiri, Samatzai Neoneli, Orgosolo, Pula, Oristano, Sassari, Oristano, Monserrato, Roma, Castelfiorentino, Fucecchio, Empoli, Castelverde, Pavia e Padova. 

La rappresentazione teatrale ha ormai decuplicato le richieste nei teatri, nelle università e nelle scuole di tutta Italia. E' finanziata dalla Fondazione di Sardegna e vede la collaborazione degli emigrati della Fasi, degli ex deportati dell'Aned.