Trasporto merci

Camionisti senza cabina, tensione a bordo

Il PD ha presentato un'interrogazione in consiglio regionale. La compagnia Tirrenia-Moby spiega: "Il problema si è verificato per un afflusso imprevisto di viaggiatori"

Dormire sulle navi senza la garanzia del posto letto. Questo il problema degli autotrasportatori dell'Isola nel periodo pasquale evidenziato da un'interrogazione presentata alla Regione dai Consiglieri del Partito Democratico, primo firmatario Roberto Deriu. “Come se non bastassero il Covid e le numerose disposizioni per contrastare la pandemia,” ha detto Deriu, "ora gli autisti sono costretti a imbarcare i mezzi pesanti su navi come Moby e Tirrenia senza che gli venga concesso l'utilizzo di una cabina per il viaggio, vincolandoli quindi a dormire anche nelle poltrone, nonostante i ritmi massacranti di lavoro". Dal canto suo, Tirrenia/Moby ha fatto sapere che la criticità si è verificata per un afflusso imprevisto di viaggiatori legato al periodo festivo e ha assicurato di poter risolvere il nodo in modo definitivo a fine anno, con l'arrivo di due grandi sulla linea Livorno-Olbia con capacità doppia rispetto alle attuali.