Vacanze all'aria aperta

Campeggi in Sardegna, si prevede una stagione record

Ma per le associazioni di categoria è essenziale ridurre il prezzo dei trasporti

Le strutture legate al turismo all'aria aperta, camping e villaggi, costituiscono il secondo settore ricettivo in Sardegna dopo gli hotel. Quasi 60mila posti letto suddivisi su novanta strutture. Il 60 per cento dei camperisti è straniero, proviene da Germania, Svizzera e Francia. Nel 2019 le presenze sono state nell'ordine di 2 milioni e mezzo. Dopo 24 mesi di pandemia, durante i quali il comparto ha dimezzato il fatturato, gli operatori vedono questa come l'estate del rilancio.