I pini di Torregrande diventano un museo a cielo aperto

Secondo il comitato gli alberi -responsabili di danneggiare le case con le loro radici- devono essere salvati

A Torregrande i pini del lungomare diventano un museo di arte contemporanea a cielo aperto dedicato in particolare ai bambini. L'obiettivo del comitato che si oppone all'abbattimento degli alberi  e dell'artista Salvatore Garau è che la passeggiata dedicata alla Giudicessa Eleonora non venga privata delle sue chiome verdi. Su ogni tronco è stata affissa una targhetta con un numero e un titolo ideato da Garau. Nelle prossime settimane dovrebbero essere installate opera di 40 artisti internazionali. Secondo il comitato gli alberi -responsabili di danneggiare le case con le loro radici- devono essere salvati e devono essere trovate soluzioni alternative.