Operazione dei carabinieri della compagnia di Quartu

Settecentocinquanta chili di marijuana sequestrati: 4 arresti

Avrebbero realizzato un centro di produzione e di smistamento di sostanza stupefacente

Maxi blitz antidroga dei carabinieri. Quattro persone di Sestu sono state arrestate con l'accusa di coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente e ora si trovano nel carcere di Uta. I militari hanno sequestrato più di 720 chili di marijuana. Da tempo gli investigatori tenevano sott'occhio le campagne di una vasta porzione di territorio  tra Sestu e Monastir, si sospettava la presenza di alcune serre adibite alla coltivazione di cannabis indica.

Dopo vari servizi di osservazione in una parte di appezzamento agricolo di Monastir, solo in parzialmente destinato alla coltivazione di cannabis sativa (quindi consentita dalla normativa in vigore), sono state individuate diverse serre con centinaia di piante di cannabis indica, alte circa 2 metri.

Un locale attiguo è stato trasformato in laboratorio per l’essiccazione e lo stoccaggio con diverse centinaia di chilogrammi di sostanza, in parte già imbustata. 

All'interno anche numerosi attrezzi. Per i carabinieri si tratta di un vero e proprio centro di produzione e di smistamento di sostanza stupefacente.