Ad Olbia i primi 30 profughi della rotta balcanica

Saranno ospitate nelle varie province dell'Isola


Su una nave di linea proveniente da Civitavecchia sono sbarcati a Olbia 32 profughi della cosiddetta rotta balcanica che si trovavano da alcuni mesi a Trieste. Si tratta di nuclei familiari che saranno ricollocati in tutte le province sarde. I controlli sanitari sono stati eseguiti nella massima riservatezza all'interno della stazione marittima. Domani, con le stesse modalità, arriveranno 50 nordafricani: sono ugualmente nuclei familiari, in Italia da mesi.