Domani Cagliari-Venezia

Ieri Makoumbou si è allenato con il gruppo, ed è possibile che Liverani voglia puntare nuovamente su di lui

Domani Cagliari e Venezia si ritrovano, curiosamente, a un anno esatto di distanza dal pareggio alla Domus nello scorso campionato di A, quando la rete nel recupero di Busio confermò che l'annata rossoblu stava prendendo una brutta piega. Tendenza confermata dagli altri capitoli della storia e culminata con l'affondamento del 23 maggio proprio in laguna, un fatale zero a zero, con una lunga, sterile e vana ricerca della rete, che condannò il Cagliari alla serie B. La partita di domani - fischio d'inizio alle ore 14 - arriva dopo la pausa per le nazionali, con tutte le incognite del caso, anche se quest'anno la truppa rossoblu in giro per il pianeta è decisamente più ridotta. Ieri Makoumbou si è allenato con il gruppo, ed è possibile che Liverani voglia puntare nuovamente su di lui, malgrado il doppio impegno con la nazionale congolese. Discorso diverso per Lapadula, rientrato in Sardegna solo ieri sera dopo avere difeso i colori del Perù: in attacco giocherà dal primo minuto Pavoletti. Anche Nandez, che contro il Bari ha festeggiato le cento presenze con la maglia rossoblu, sarà della partita, con la consueta flessibilità tattica. Il Venezia è partito male, con appena cinque punti in campionato e una sola vittoria, tant'è Javorcic ha già proposto un cambio di modulo, virando sul 3-5-2.