Tempio: finisce sotto sequestro il deposito incendiato

Si sospetta una matrice dolosa. I carabinieri stanno esaminando le immagini delle telecamere di sorveglianza per risalire ai possibili responsabili

Le fiamme hanno tenuto impegnate sino all'alba ben 5 squadre dei vigili del fuoco intervenute anche da Olbia e da Sassari. Nella zona industriale di Tempio, il rogo partito poco prima delle 23 di sabato ha completamente distrutto il deposito commerciale di una azienda di impiantistica. 
I carabinieri di Tempio stanno seguendo le indagini per chiarire le cause dell'incendio. Il sospetto è che si sia trattato di un atto doloso. In queste ore i militari stanno esaminando le immagini delle telecamere di videosorveglianza ma sinora non sarebbe emerso alcun elemento utile per rintracciare eventuali responsabili. Per approfondire non aiuterà un sopralluogo. Impossibile farlo su uno stabile così pericolante. L'edificio è stato messo sotto sequestro e gli atti sono stati trasmessi alla procura di Tempio che dovrà convalidarlo entro 48 ore.