Bitti, piano anti alluvione da 90 milioni di euro

Altri 20 milioni per le opere esterne all'abitato. Il sindaco Giuseppe Ciccolini: "la comunità è unita nel voler risolvere i problemi"

Ammonta a quasi 90 milioni di euro il progetto per mettere in sicurezza il territorio di Bitti e allontanare lo spettro della tragica alluvione del 2020. Presentato nel corso di un'assemblea pubblica e primo step di un investimento complessivo da oltre 110 milioni, il Piano di mitigazione del rischio idrogeologico prevede una serie di interventi di nuova ingegneria idraulica sulle cosiddette "opere invarianti", dall'iter autorizzativo più snello, che riguarderanno il centro abitato e l'immediata periferia, e in particolare i canali tombati e i torrenti Cuccureddu, Rio Giordano e Rio Podda. In un secondo momento arriveranno poi le macro opere da effettuarsi fuori dal paese: una galleria idraulica per spostare fuori dall'abitato le acque in caduta e una serie di vasche di laminazione per rallentare la velocità di un'eventuale piena.