Comunali, a Cagliari salgono le quotazioni di Alessandra Zedda

Il centrodestra potrebbe candidare l'ex vicepresidente della Regione. Alessandra Todde intanto continua a lavorare sulla giunta

Il nome del candidato del centrodestra per le comunali di giugno a Cagliari potrebbe essere comunicato già nella giornata di oggi. Stamattina la fase finale delle trattative, quattro le figure indicate dai partiti per il capoluogo di regione: Gianni Chessa (Psd'Az), Edoardo Tocco (Forza Italia), Franco Meloni (Riformatori) e Alessandro Balletto (Sardegna al centro 20Venti). Nelle ultime ore però sono salite le quotazioni per Alessandra Zedda, che già aveva rinunciato a correre alle regionali appoggiando alla fine Paolo Truzzu.

Ieri pomeriggio, nella sede di Fratelli d'Italia a Oristano, il vertice della coalizione: il centrodestra a Sassari candiderà quasi sicuramente il rettore dell'Università, Gavino Mariotti, mentre ad Alghero dovrebbe correre l'azzurro Marco Tedde. Nella città catalana vorrebbe proporsi anche Michele Pais, uomo di punta del Carroccio, mentre i Riformatori puntano su Francesco Marinaro.

Intanto in viale Trento continuano le manovre per la composizione della giunta. Si discute ancora di nomi, deleghe e della vicepresidenza, il termine ultimo è il 9 aprile, giorno dell'insediamento del Consiglio regionale, quando i dodici assessori dovranno aver già giurato. Solo tre giorni fa la neo presidente Alessandra Todde aveva promesso "un segnale forte sulla sanità". In attesa del nome che guiderà l'ambito ma anche impegnativo assessorato, la governatrice ha inviato una circolare alle aziende sanitarie chiedendo lo stop di delibere e di nomine e di procedere soltanto con l'ordinaria amministrazione, in vista appunto della nomina di assessore e nuovi direttori generali.