Sicilia
10 Dicembre 2018 Aggiornato alle 23:52
Cronaca

Scappa dai domiciliari per picchiare il prof del figlio

Una "vendetta" per un rimprovero di troppo al ragazzo, studente in un istituto superiore
Credits © tgrsicilia scuola interni
scuola interni
Le urla e le prese in giro durante l'orario di lezione, alle spalle del professore. Poi la nota sul registro, come in tutte le scuole.
Uno studente di un istituto superiore di Gela però non ha mai smesso di contestare il provvedimento e di chiedere, quasi pretendere anche con minacce, di cancellare quella nota.
L'insegnante però non si è lasciato intimidire, senza cambiare di una virgola il registro. Poche ore dopo, all'uscita da scuola, il professore è stato avvicinato dal nonno del ragazzo per un colloquio.
Durante la discussione il padre dello studente, conosciuto dalle forze dell'ordine e da alcuni mesi ai domiciliari, si è presentato a scuola per dare manforte al figlio e chiedere l'immediato annullamento della nota.
Davanti alle giustificazioni del professore, l'uomo ha prima iniziato a insultare l'insegnante per poi colpirlo con un pugno all'occhio destro. 
I collaboratori scolastici hanno subito chiamato la polizia che, una volta sul posto, ha identificato l'aggressore, già con precedenti. L'uomo è stato arrestato e portato nel carcere di Gela. 

Potrebbero interessarti anche...

Altri articoli da Cronaca