Sicilia
10 Dicembre 2018 Aggiornato alle 23:52
Cronaca

Posti di blocco e controlli nella notte nel licatese, cinque arresti

Oltre al rispetto del codice della strada, i carabinieri di Agrigento hanno fermato persone sottoposte ad obblighi dell'Autorità Giudiziaria. In un caso dopo un inseguimento ad alta velocità
Credits © tgr Posto di blocco dei Carabinieri
Posto di blocco dei Carabinieri
Davanti alle auto dei carabinieri un 39enne di Ravanusa non ha avuto nessun dubbio: sterzo e piede sull'acceleratore, per cercare di seminare i militari.
Un inseguimento per le vie del paese dell'agrigentino durato pochi minuti e concluso nelle campagne della zona con l'arresto, nonostante i tentativi di scappare, anche a piedi, strattonando i carabinieri pur di non consegnare i propri documenti d'identità. 
Solo uno degli episodi di una notte di controlli nelle strade dell'agrigentino. 
Oltre alle multe e alle sanzioni per violazioni del codice della strada (soprattutto per l'uso del cellulare alla guida e il mancato utilizzo delle cinture), i militari hanno fermato ai posti di blocco cinque persone sottoposte ad obblighi e prescrizioni stabilite dall'Autorità giudiziaria. Da una condanna a un anno e 10 mesi, ancora da scontare, emessa nei confronti di un bracciante agricolo di Ravanusa dalla Corte d'Appello di Milano all'evasione dai domiciliari, fino ai tre mesi di carcerazione ancora da scontare per un uomo di origine marocchina per il reato di lesioni.

Potrebbero interessarti anche...

Altri articoli da Cronaca