Sicilia
    17 Ottobre 2019 Aggiornato alle 07:00
    Cronaca

    Acqua e luce gratis in due palazzine: 24 arresti

    Circa cinquanta carabinieri hanno cinturato all'alba un intero quartiere
    Credits © Tgr Sicilia La conferenza stampa dei carabinieri
    La conferenza stampa dei carabinieri
    Blitz dei carabinieri a Licata contro i furti di acqua ed energia elettrica: 24 gli arresti.

    Sono accusati di furto aggravato. Ingenti i danni alle societa' di gestione. Si calcola che le bollette non pagate, in alcuni casi da sette anni, si aggirino intorno al milione di euro.

    I controlli, che hanno gia' portato nell'anno in corso a circa settanta denunce e arresti in tutta la provincia di Agrigento per furto d'acqua e di energia elettrica, andranno avanti anche nelle prossime settimane. 

    I carabinieri hanno fatto irruzione nei sottoscala di alcune palazzine del quartiere popolare di Torregrossa. I sospetti si sono rivelati subito fondati: decine e decine i cavi elettrici allacciati in modo precario e le tubature posticce.

    Gli accertamenti sono andati avanti per tutta la mattinata ed hanno permesso di scoprire l'esistenza di una vera e propria condotta abusiva che deviava parte dell'acqua pubblica all'interno di una vasca comune, dalla quale poi si dipartivano le altre tubature che, grazie ad un sofisticato sistema di pompe idrauliche, servivano gli appartamenti.

    Insomma, acqua e luce gratis. Intanto la condotta abusiva dell'acqua e' stata distrutta e le pompe idrauliche sono state sequestrate. Anche la rete elettrica e' stata rimessa in sicurezza e i collegamenti abusivi interrotti.

    Il servizio di Lucilla Alcamisi  Montaggio: Tony Pellerito
    watchfolder_TGR_SICILIA_WEB_578491_10.10.1 ALCAMISI ARRESTI AGRIGENTO.mxf
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca