Sicilia
    14 Dicembre 2019 Aggiornato alle 18:35
    Cronaca

    Bancarotta fraudolenta, sigilli al teatro Zappalà

    Sequestrata la storica struttura in cui si producevano commedie, musical e operette. Gli amministratori della cooperativa che lo gestiva avrebbero commesso irregolarità sfruttando lo stato di fallimento.
    Credits © Tgr Il blitz dei finanziaeri al Teatro Zappalà
    Il blitz dei finanziaeri al Teatro Zappalà
    La Guardia di Finanza di Palermo ha sequestrato lo storico teatro Zappalà, nel capoluogo siciliano. L'inchiesta è per bancarotta fraudolenta. I finanzieri hanno eseguito il provvedimento di sequestro preventivo disposto dal gip, su richiesta della procura, nei confronti degli amministratori della cooperativa che lo gestiva. Sarebbero state sottratte al patrimonio della società in fallimento le strutture del "Gran Teatro Tenda", per un valore quantificato in 760 mila euro. Le indagini sono state avviate a seguito della dichiarazione di fallimento della cooperativa, avvenuta nel luglio del 2017. Si tratta di una storica società palermitana attiva nella rappresentazione di spettacoli teatrali, musical, operette e commedie.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca